Norme antiriciclaggio

A partire dal 1° gennaio 2014 è previsto l’obbligo per i possessori di un conto corrente, di presentarsi in filiale per consegnare una nuova copia dei documenti di identità (o di inviarli via fax o in formato elettronico) e firmare una informativa anti-riciclaggio sul patrimonio personale. Pena il blocco del conto corrente se non si provvede a fornire entro 60 giorni dalla notifica la documentazione richiesta.

Credito d’imposta

Il Credito d’imposta

Il credito d’imposta in generale è un aiuto o agevolazione disciplinato da norme legislative, previsto a favore di determinati soggetti in base a particolari requisiti dagli stessi posseduti.

Il credito d’imposta può essere previsto allo scopo:

  • di evitare  duplicazioni dell’ imposizione.
  • di alleggerire l’onere di alcune imposte per determinate categorie.
  • agevolare comportamenti imposti da leggi fiscali.
  • incentivare comportamenti in sintonia con gli obiettivi di politica economca.

Il credito d’imposta quindi rientra a pieno titolo nel sistema di aiuti previsto a favore delle imprese.

Ricordiamo che le agevolazioni alle imprese  non possono mai favorire  imprese nazionali a discapito di quelle dell’ Unione europea, quindi sono vietati gli incentivi che violano le leggi del libero mercato e della concorrenza.

Sono ammesse alcune deroghe, in caso di aiuti:

  • destinati a favorire lo sviluppo di aree depresse o particolarmente svantaggiate.
  • destinati a favorire particolari attività economiche
  • concessi  in seguito al verificarsi di fenomeni eccezionali o di calamita naturali.

Annualmente vengono disposte o rinnovate delle agevolazioni tese a favorire una zona , piuttosto che un settore o un particolare obiettivo di politica economica. Quindi il Governo prevede che per determinati costi  l’impresa usufruisca di un credito d’imposta  che potrà detrarsi dall’imposta lorda in sede di dichiarazione dei redditi.
Esempio. Supponiamo che nel 2008 l’impresa Alfa operante nel commercio al dettaglio abbia sostenuto  costi per la sicurezza per 1000 € ( Iva esclusa).
La Finanziaria 2008 ha previsto,  per le piccole e medie  imprese commerciali  e per quelle di somministrazione di alimenti e bevande  che migliorano il livello di sicurezza dei propri locali,  un credito d’imposta pari all’80% del costo sostenuto.
L’impresa Alfa potrà quindi disporre un credito d’imposta pari ad € 800,00, da utilizzare in compensazione in sede di dichiarazione dei redditi.

Elenco e descrizione sintetica dei  crediti d’imposta

  1. Sud – Incremento occupazionale
    Possono usufruirne i datori di lavoro che nell’esercizio 2008, incrementano il numero di lavoratori dipendenti con contratto di lavoro a tempo indeterminato nelle seguenti regioni: Calabria, Campania, Puglia, Sicilia, Basilicata, Sardegna, Abruzzo e Molise
    Nel rispetto delle condizioni previste dalla Finanziaria 2008 viene concesso un credito d’imposta pari a € 333,00 al mese per ciascun lavoratore assunto (€ 416,00 in caso di lavoratrici donne rientranti nella definizione di lavoratore svantaggiato).
  2. Sud – Aree svantaggiate
    Per le imprese operanti in  Calabria, Campania, Puglia, Sicilia, Basilicata, Sardegna, Abruzzo e Molise, viene riconosciuto un credito d’imposta per le acquisizioni anche mediante locazione finanziaria di:
    - macchinari, impianti diversi da quelli infissi al suolo classificabili nello stato patrimoniale secondo l’articolo 2424 del C.c alle voci B.II.2 e B.II.3.
    - programmi informatici e gestionali d’impresa, limitatamente alle piccole ed alle medie imprese.
    - brevetti concernenti nuove tecnologie di prodotti edi processi produttivi.
    La Finanziaria 2008 ha spostato i termini dal 31 dicembre 2006 al 31 dicembre 2007.
  3. Sud – Imprenditori  agricoli
    Per gli imprenditori agricoli operanti in Calabria, Campania, Puglia, Sicilia, Basilicata, Sardegna, Abruzzo e Molise è previsto per l’esercizio 2007 un credito d’imposta individuale massimo di € 200.000,00.
    Le modalità di applicazione del credito d’imposta vengono definite del D.M. 6 luglio 2007 pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 9 ottobre 2007, n°235.
  4. Piccole imprese - Assunzione ricercatori
    Alle piccole e medie imprese, alle imprese artigiane, ai consorzi e società consortili fra le piccole imprese è concesso, al fine di potenziarne l’attività di ricerca, un credito d’imposta pari a:
    - € 7.746,85 fino ad un massimo di € 30.987,41 per soggetto beneficiario, per ogni nuova assunzione a tempo pieno anche con contratto a tempo determinato, di soggetti  in possesso dei requisiti idonei a realizzare la ricerca nell’azienda.
    - 60% degli importi per ogni nuovo contratto  per attività di ricerca commissionato a centri pubblici di ricerca ( università, ENEA, ecc), nonchè degli importi per assunzione degli oneri relativi a borse di studio.
  5. Attività di ricerca
    Credito d’imposta nella misura del  10% per i costi sostenuti nell’ attività di ricerca industriale e di sviluppo precompetitivo.
    Credito d’imposta nella misura del  15% qualora i costi di ricerca e sviluppo siano riferiti a contratti stipulati con università ed enti pubblici di ricerca.
    La Finanziaria 2008 ha elevato al 40% la percentuale a partire dal 01 gennaio 2008.
  6. Piccole imprese – Esercenti imprese commerciali
    Per le piccole e medie imprese commerciali di vendita al dettaglio, turistiche e di somministrazione alimenti e bevande che acquistano beni strumentali diversi da autovetture, autoveicoli, motoveicoli, edifici, costruzioni e fabbricati di qualsiasi tipologia è concesso un credito d’imposta determinato in misura pari al 20% del costo dei beni al netto dell’Iva e comunque non superiore a € 25.822,84 nel triennio.
    In caso  di interventi effettuati nei due periodi d’imposta successivi a quello in corso al 31 dicembre 2006, al fine di migliorare l’efficenza energetica per l’illuminazione spetta un ulteriore deduzione dal reddito d’impresa pari al 36% dei costi sostenuti.
  7. Piccole e medie imprese commerciali -  Sicurezza (Finanziaria 2008)
    Le piccole e medie imprese commerciali di vendita al dettaglio o all’ingrosso e quelle di somministrazione di alimenti e bevande, possono usufruire di un credito d’imposta pari al 80% del costo sostenuto  ( fino ad un massimo di € 3000,00 nel triennio 2008-2010), per l’adozione di misure finalizzate a prevenire il rischio di compimento di atti illeciti da parte di terzi.
  8. Settore estrattivo manifatturiero – Aree svantaggiate
    Le imprese che effettuano investimenti fissi costituiti da nuovi macchinari e impianti in unità locali ubicate nei territori  agevolati (obiettivo 1 e obiettivo 2 dell’Unione Europea ) e che esercitano attività  e produzioni rientranti nei settori estrattivo e manifatturiero,  possono usufruire di un credito d’imposta pari al 60% dell’intensità massima consentita dall’Ue, comunque non superiore a  € 10.329.137,98 per unità locale nell’arco di 18 mesi.
  9. Riacquisto prima casa
    Ai contribuenti che intendono acquistare la prima casa, procedendo all’alienazione della precedente abitazione, viene concesso un credito d’imposta pari all’imposta di registro o all’Iva assolta in occasione del precedente acquisto dell’abitazione principale.
  10. Autotrasportatori – Carbon tax
    L’agevolazione consiste nella riduzione degli oneri gravanti sugli esercenti le attività di autotrasporto merci e viene determinata in un ammontare pari agli incrementi dell’aliquota di accisa sul gasolio per autotrazione, rapportata ai consumi di tale prodotto.
  11. Autotrasportatori – Versamenti al SSN
    Gli autotrasportatori possono utilizzare in compensazione le somme versate come contributo al Servizio Sanitario Nazionale fino ad un massimo di € 300,00 per ciascun veicolo.
    La Finanziaria 2008 ha previsto la possibilità di compensare le somme versate nel 2007 con i versamenti di imposte e contributi effettuati dal 1 gennaio al 31 dicembre 2008.
  12. Rottamazione autoveicoli e motoveicoli.
    Sono previsti i seguenti crediti d’imposta:
    - € 80,00   rottamazione autoveicoli trasporto promiscuo “Euro 0″ ed  “Euro 1″
    -€ 800,00  per la demolizione autovetture ed autoveicoli trasporto promiscuo “Euro 0″ ed  “Euro 1″ ed il riacquisto di autovetture ” Euro 4″ ed “Euro 5″, nonchè l’esenzione del pagamento del bollo per un periodo di due annualità, estese a tre per l’acquisto di autoveicoli di cilindrata inferiore a 1300 cc.
    -€ 2000,00  per la demolizione di autocarri  “Euro 0″ ed  “Euro 1″ ed il riacquisto di autocarri ( s’intendono autocarri con peso complessivo non superiore alle 3,5 tonnellate)  “Euro 4″ ed “Euro 5″.
    -€ 1500,00 per l’acquisto di autovetture con impianto a gas o GPL, incrementato di €500,00 qualora l’auto acquistata abbia emissioni di CO2 inferiori a 120 grammi per Km.
  13. Onlus ed Associazioni volontariato – Acquisto ambulanze
    Tali soggetti sono beneficiari di uno sconto pari al 20% del prezzo complessivo di acquisto. Il venditore recupererà la differenza come credito d’imposta da utilizzare in compensazione.
  14. Imprenditoria Femminile
    Per  l’avvio di nuove attività o l’acquisto di attività preesistenti, per progetti innovativi o per l’acquisto di servizi reali da parte di imprese individuali o  società gestite prevalentemente da donne, è concesso un credito d’imposta pari al 50% della spesa ammessa. Sarà pari al 30% per l’acquisto di servizi reali ( legge 215/1992).
  15. Imprese agricole ed agroalimentari
    Per i suddetti soggetti sottoposti al regime obbligatorio di certificazione e controllo della qualità è previsto un credito d’imposta pari al 50% del totale delle spese sostenute ai fini dell’ottenimento dei previsti certificati e delle relative attestazioni di conformità.
  16. Imprese agricole – Promozione
    La finanziaria  2007 ha previsto ai commi 1088-1092 una serie di agevolazioni fiscali per le spese di promozione effettuate dalle imprese agricole.

Ulteriori crediti d’imposta sono previsti per :

- Imprese di produzioni musicali
- Farmacie
- Aziende operanti nel settore cinematografico ( Finanziaria 2008)
- Editoria
- Farmacie
- Tabaccai (Finanziaria 2008 )
- Esercenti servizio taxi e noleggio con conducente
- Assunzione di lavoratori detenuti

a cura di Software gestionale fatture e Magazzino V5

novembre: 2014
L M M G V S D
« ott    
  1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30